Calendario del taglio del legno

I risultati di anni di ricerche dimostrano che il legname segato, derivante da alberi abbattuti in precisi giorni dell’anno, risulta molto più stabile e di migliore qualità.

Il taglio del legno influisce sulle caratteristiche del materiale. Un tempo questo era noto e si stava più attenti. Oggi invece si tende a dimenticare l’importanza delle stagioni e delle fasi lunari sul taglio del legno, a scapito della qualità del legname.
Il legno migliore è quello ricavato da alberi abbattuti in inverno, quando le attività vitali delle piante sono naturalmente rallentate. In inverno la porosità del legno è ridotta e i tronchi sono più poveri di linfa.
Dopo l’operazione di taglio, è importante che il legno venga dilavato dalla linfa residua ed essiccato per essere privato delle sostanze proteiche e reso inappetibile dai parassiti. Successivamente, se si rende necessario un trattamento protettivo, il legno deve essere impregnato con essenze antiparassitarie prodotte dalla pianta stessa, ricavate dalla corteccia o dalle foglie.
Oltre che della stagione, nel taglio del legno bisognerebbe tener conto dell’influenza delle fasi lunari sulla vita delle piante. La luna infatti determina influenze precise sul movimento linfatico: a seconda delle corrispondenze con determinate fasi lunari, il legno taglio può risultare più adattto come legname da costruzione (in quanto esente da tensioni all’interno delle fibre e più difficilmente attaccabile da fuoco) oppure come legna da ardere.

Da anni in Trentino Alto Adige viene proposto da Konrad Greif il calendario del taglio del legname:

Foreste & alberi

Il termine che meglio di altri esprime l’identità della terra trentina è l’aggettivo “forestale”. Questo perché le Foreste rivestono con continuità ogni montagna, occupando oggi il 56% del territorio provinciale (6212 Kmq). 
Le Foreste in Trentino disegnano un paesaggio frutto del secolare apporto fra la comunità locale ed il suo patrimonio boscato, rapporto che ha portato al formarsi di una cultura del bosco e, più in generale, della montagna.

Da sempre il legno è un’importante risorsa naturale ricavata dagli estesi boschi italiani ed utilizzata per gli usi più svariati. In Trentino Alto Adige sono presenti diverse tipologie di legno, tra cui le principali sono l’abete rosso, il larice e il pino silvestre.

Link di interesse: cliccaqui 

Venerdì, 27 Aprile 2018

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2018 Comune di Brentonico powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl