Autorizzazione paesaggistica del Sindaco

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA DEL SINDACO

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA DEL SINDACO

l rilascio dell'autorizzazione paesaggistica, nelle aree di tutela ambientale, spetta al Sindaco ai sensi dell'articolo 64, comma 4, della L.P. 15/2015 per i seguenti interventi:

a)    le recinzioni;

b)    i muri di sostegno e di contenimento fino a tre metri di altezza;

c)    le pavimentazioni stradali;

d)    gli interventi previsti dall'articolo 78, comma 2, lettere b), d), g); gli interventi previsti dall'articolo 78, comma 2, lettera h), quando sono realizzati in difformità rispetto ai criteri e alle tipologie approvati dalla sottocommissione della CUP con riferimento alle relazioni con il contesto, alle forme e ai materiali da impiegare nella realizzazione;

d bis) le opere di manutenzione straordinaria previste dall'articolo 78, comma 3, lettera a), se riguardano parti esterne dell'edificio;

d ter) le legnaie previste dall'articolo 78, comma 3, lettera d);

d quater) la modifica delle strutture che ospitano impianti fissi di telecomunicazione e radiodiffusione previsti dall'articolo 78, comma 3, lettera i);

d quinquies) la segnaletica prevista dall'articolo 78, comma 3, lettera 1), se installata all'interno dei centri abitati;

d sexies) i cartelli e gli altri mezzi pubblicitari installati all'interno dei centri abitati, previsti dall'articolo 78, comma 3, lettera m);

d septies) i cippi e i simboli commemorativi previsti dall'articolo 78, comma 3, lettera n), se posati all'interno dei centri abitati;

d octies) la segnaletica sentieristica ed escursionistica installata fuori dai centri abitati, se realizzata in modo conforme rispetto ai criteri e alle tipologie approvati dalla sottocommissione della CUP con riguardo al contesto, alle forme e ai materiali da impiegare nella realizzazione.

L'autorizzazione paesaggistica è efficace per cinque anni dal rilascio. Se l'autorizzazione è necessaria per l'esecuzione di un intervento soggetto a permesso di costruire o a SCIA, la scadenza dell'autorizzazione paesaggistica coincide con quella del titolo abilitativo edilizio, anche nel caso di proroga del titolo. In ogni caso la domanda di permesso di costruire o la SCIA sono richieste o presentate, rispettivamente, entro un anno dal rilascio dell'autorizzazione paesaggistica. Quando, per apportare varianti progettuali al medesimo intervento, è necessario chiedere un nuovo titolo edilizio, è richiesta una nuova autorizzazione paesaggistica.

La domanda di autorizzazione paesaggistica va depositata previa apposizione della marca da bollo da € 16,00; al ritiro dell'autorizzazione è previsto il versamento di € 8,00, quali diritti di segreteria, da versare sul NUMERO DI CONTO CORRENTE BANCARIO N. 129105 INTESTATO ALLA TESORERIA COMUNALE PRESSO LA CASSA CENTRALE BANCA S.P.A. – CREDITO COOPERATIVO DEL NORD-EST – ABI 03599, CAB 01800 – CODICE IBAN IT53L0359901800000000129105 oppure allo sportello dell'Ufficio Edilizia Privata anche tramite POS .

MODULISTICA

  1. Domanda di autorizzazione paesaggistica

RIFERIMENTI NORMATIVI

  1. L.P. 15 agosto 2015, n.15
  2. Circolare dell'Assessore all'Urbanistica prot. 26231 di data 20 gennaio 2016.

AUTORIZZAZIONE TAGLIO PIANTE all'interno dei centri abitati

Con la legge finanziaria 2012, è stato soppresso l'obbligo di richiedere l'autorizzazione paesaggistica per il taglio di piante ad alto fusto all'interno dei centri abitati.

RIFERIMENTI NORMATIVI

  1. L.P. 27 dicembre 2011, n. 18 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale 2012 e pluriennale 2012-2014 della Provincia autonoma di Trento (legge finanziaria provinciale 2012). Disposizioni in materia di urbanistica." 
  2. Circolare 30 dicembre 2011 - prot. n. S013 / 2011 - 766199 .

Mercoledì, 03 Dicembre 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 09 Agosto 2017

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2019 Comune di Brentonico powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl