Mors stupebit et natura

Martedì 22 maggio 2018 ore 21.00
Corné di Brentonico, Chiesa di San Matteo (sec. XIV)
MORS STUPEBIT ET NATURA
Gruppo vocale Laurence Feininger
Sassofono Gavino Murgia
Direttore Roberto Gianotti
Fabio Bonatti, Salvatore De Salvo Fattor,
Roberto Gianotti, Ervino Gonzo,
Marco Gozzi, Walter Marchi, Franco Pocher

Passione e morte
AD MORTEM FESTINAMUS: Llibre Vermell de Montserrat
DE LA CRUDEL MORTE DE CRISTO: Lauda, Laudario di Cortona, Biblioteca di Cortona e Etrusca
STABAT MATER: Trento, Biblioteca San Bernardino
ONNE HOMO AD ALTA VOCE: Lauda, Laudario di Cortona, Biblioteca di Cortona e Etrusca
DIES IRAE: Parma, Archivio della Fabbriceria del Duomo
CHI VOLE LO MONDO DESPRESIARE: Lauda XIV
LIBERA ME DOMINE

MISERERE MEI DEUS: Trento, Biblioteca dei Francescani San Bernardino

Resurrezione e pace

QUI PACEM PONIT. Antifona, Biblioteca Feininger, Trento, Antifonario Giunta
PACEM RELINQUO VOBIS: Antifona, Biblioteca Feininger, Trento, Antifonario Giunta
LOQUETUR DOMINUS PACEM: Biblioteca Feininger, Trento, Graduale Giunta

RESURREXI: Introitus, Biblioteca Feininger, Trento, Graduale-Antifonario Giunta del sec XVI
IESÙ CRISTO GLORIOSO: Lauda, Laudario di Cortona, Biblioteca di Cortona e Etrusca
SURREXIT DOMINUS: Antifona ad invitatoriom, Biblioteca Feininger, Trento
ALLELUIA CHRISTUS RESURGENS
LAUDAMO LA RESURRECTIONE: Lauda, Laudario di Cortona, Biblioteca di Cortona e Etrusca

GRUPPO VOCALE LAURENCE FEININGER
Il Gruppo è nato nell’anno giubilare 2000 per valorizzare e far conoscere al pubblico l’immenso e trascurato repertorio sacro conservato nella celebre Biblioteca Musicale Laurence Feininger, presso il Castello del Buonconsiglio di Trento, una delle maggiori biblioteche di musica liturgica esistenti al mondo. In occasione della mostra Jubilate Deo: miniature e melodie gregoriane, articolata in sezioni monografiche, il Gruppo vocale Laurence Feininger ha
curato i punti di ascolto in postazioni multimediali, offrendo ai visitatori la possibilità di ascoltare i canti della tradizione cristiana e di seguire la musica cantata direttamente dai libri esposti nelle sale, con un ascolto guidato. Nel
2000 il gruppo ha anche prodotto e realizzato un CD dedicato alle diverse forme di canto cristiano liturgico presenti nella Biblioteca Feininger. Il secondo CD, prodotto per conto del Progetto interuniversitario di rilevante interesse nazionale RAPHAEL (Rhythmic And Proportional Hidden or Actual ELements in Plainchant) cofinanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica, ha visto la luce nel 2005 e raccoglie esempi di canto fratto italiano. Ha collaborato inoltre al CD Anàbasi - Voci di silenzio sottile per il progetto Sentieri di pace. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero con recenti concerti ad Arezzo, Brescia, Caltagirone, Castelsardo, Catania, Cortona, Firenze, Lecce, Lucca, Milano, Modica, Pieve di Cadore, Prato, Terni, Trento, Venezia, Vicenza, Ballabio e Varenna per Lecco Music Festival e a Cuenca in Spagna per la 54a Semana de Mùsica religiosa e per il IX e XI Ciclo de canto gregoriano. Dal 2005 il gruppo collabora con Roberto Gini attuando la riproposizione di musiche monteverdiane (Vespri e Messe) con la ricostruzione di effettive liturgie in lingua latina; gli eventi, svoltosi in due edizione del Festival Internazionale del Val di Noto - Magie Barocche, hanno visto anche la realizzazione di un DVD dal vivo e l’incisione di un CD per la casa discografica Dynamic Vesperae de Confessore, nel 2010 è uscita una nuova versione discografica in tre CD dei Vespri della Beata Vergine e della Missa “In illo tempore” di Claudio Monteverdi con le antifone e il proprium della Messa di santa Barbara in canto piano (Dynamic). Nel maggio del 2006 ha tenuto concerti in Francia nelle chiese romaniche della Borgogna, oltre a seminari sul canto gregoriano, nell’ambito della “9ème PRINTEMPS CULTUREL - PAYS D’ART ET D’HISTOIRE DU MONT BEUVRAY”. Il gruppo ha ottenuto nel 2001 la menzione d’onore della giuria al Concorso Polifonico internazionale di Arezzo e nel 2005 e 2006 ha ricevuto il secondo premio nello stesso concorso per la sezione Canto Monodico Cristiano e due premi speciali della giuria. L’attività didattica del gruppo si espleta anche attraverso il Seminario internazionale “Zelus domus tuae” che si svolge annualmente in onore di Laurence Feininger, all’interno del Festival internazionale Trento Musicantica, dal 2008. Le novità ritmiche, melodiche e interpretative del canto liturgico tardo e periferico proposte dal gruppo dopo attento studio dei libri liturgici manoscritti e a stampa sono assolutamente inedite nel panorama delle incisioni e dei concerti dedicati al canto gregoriano e svelano un volto sinora nascosto del tesoro musicale della tradizione cattolica.
GAVINO MURGIA
È nuorese. Inizia a suonare a dodici anni il sax alto. Grazie alla ben fornita discoteca del padre ha la possibilità di scoprire e crescere ascoltando il jazz e la musica classica. A quindici anni inizia a suonare con vari gruppi pop e
funky e a collaborare con alcune compagnie teatrali in Sardegna, frequenta i seminari di Paolo Fresu a Nuoro e da lì a poco parte a Siena per concorrere a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Jazz come primo sax tenore.
Questa immersione nel mondo del Jazz gli consente di accrescere la propria esperienza e di conoscere tantissimi musicisti con i quali compie innumerevoli esperienze musicali in formazioni di ogni tipo duo, trio, quartetto etc. La
Sardegna con le sue profonde radici musicali è costantemente presente nel suo percorso sonoro. Il canto a Tenore nel ruolo di Bassu, praticato già in adolescenza e lo studio tradizionale delle Launeddas, si fondono nel tempo con la musica afroamericana trovando un percorso inedito e originale. Al sax Soprano e Tenore affianca anche il sax Baritono, Flauti e Duduk.

Mercoledì, 02 Maggio 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 21 Maggio 2018

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2018 Comune di Brentonico powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl